SEGNALAZIONE ! Il Fante Di Fiori (parte prima) – Angelica Cremascoli

Buonasera a tutti cari readers!
Oggi brevissimo articolo di SEGNALAZIONE!
Sono felicissima di annunciarvi che finalmente è uscito il terzo volume della saga della talentuosa Angelica Cremascoli!

IL FANTE DI FIORI (parte prima)

il-fante-di-fiori-angelica-cremascoli-parte-prima

TRAMA:
Avevamo lasciato Engie Porter a bordo di un aereo diretto a Londra, con un braccialetto stretto in mano e nuove domande a cui rispondere.
La ritroviamo sempre alle prese con i suoi dubbi, impegnata in una continua guerra di amore con Derek Heart. Ma proprio quando il lieto fine sembra vicino, il passato torna a farsi sentire, nei panni di un vecchio fidanzato e di un segreto troppo a lungo taciuto.

Che dire? Sono in estasi per questa fantastica notizia! Finalmente posso tornare dalla nostra Engie Porter e scoprire cosa combinerà nelle prossime pagine!

Per chi fosse rimasto indietro, o si sia perso dei pezzi, di seguito trovate i link delle 2 recensioni precedenti:

– Il Re di picche e la Regina di cuori (parte1) – Angelica Cremascoli

– Il Re di picche e la Regina di cuori (parte2) – Angelica Cremascoli

Non vedo l’ora di leggerlo e parlarne!
Intanto vi invito caldamente ad acquistarlo 😉

Buona lettura!
G.

Annunci

Ti Aspettavo – J. Lynn

9788842923633_ti_aspettavo

 

Ciao a tutti!

Eccoci qui con l’ennesima saga della mia amata Jennifer Armentrout! Quando scrisse questa saga utilizzava ancora lo pseudonimo J. Lynn!

Cosa abbiamo oggi? La famosa saga Wait For You.
divisa in:

– Ti aspettavo
– Ti fidi di me?
– Stai qui con me
– Rimani con me
– Torna con me
– Per sempre con me

Ci sarebbero altri due volumi, ancora inediti in Italia
Dream Of You (che in ordine di “storia” dovrebbe essere dopo Torna Con Me)
Fire in You (dovrebbe seguire “Per Sempre Con Me”).

Premetto che in ogni libro ci sono storie diverse, ovvero in ogni libro viene trattata una storia d’amore diversa, partendo dai protagonisti Avery e Cam, vedremo la sorellina di Cam, Teresa, la loro compagna di College Steph e così via!
Dettaglio interessante in quanto Jennifer ha voluto dare voce anche alle storie degli altri personaggi che fanno parte della vita di Avery e Cam, e l’ho trovata un’idea davvero carina!

TRAMA:

Avery è pronta a ricominciare da capo. Nuovo stato, nuova città e pronta a cominciare finalmente il college lontano dalla sua famiglia.
Ha preso un appartamento fuori dal campus, con i soldi del suo fondo fiduciario e grazie a dei lavori estivi è riuscita ad arredare l’appartamento, non potrebbe essere più soddisfatta e felice di così…tuttavia il suo passato la turba ancora, il segreto nascosto nel suo cuore e dal bracciale argentato che porta sempre con sé, un chiaro segno che per quanto si possa scappare da passato, esso lascerà sempre una traccia su di te.

Primo giorno di college, Avery è finalmente pronta a cominciare da zero, nuova città-nuova vita, i fantasmi del suo passato sono ormai un lontano ricordo ed Avery è più che mai decisa ad impegnarsi al massimo in questa sua nuova avventura, tutto finalmente andrà per il verso giusto!
Purtroppo però quella mattina forse non andrà esattamente per il verso giusto come sperava…prima lezione – Astronomia – e la nostra protagonista è in ritardo, e Avery ODIO tremendamente essere in ritardo, ma quella sarà una mattinata che la segnerà a vita.
Fortuna (o sfortuna) vuole che durante la sua corsa per arrivare in orario a lezione, si scontri con qualcosa o meglio qualcuno!
Questo qualcuno è il ragazzo più bello che Avery avesse mai visto, capelli scuri e occhi azzurrissimi.
Quasi rimane imbambolata nel fissarlo, ma la ragione ha la meglio e si ricompone raccattando tutto il suo zaino rovesciatosi a terra e il ragazzo premurosamente l’aiuta.
Il bel giovanotto si chiama Cameron Hamilton, per gli amici (come dici lui), solo Cam.
Anche lui come Avery si stava dirigendo ad Astronomia, e mentre i due si avviano verso l’aula, Avery ha una crisi isterica? di panico? Chi lo sa! Ad ogni modo non può accettare di arrivare tardi e di conseguenza scappa, una vera figuraccia il primo giorno di college per di più davanti ad uno dei più popolari del campus!

Ma le sorprese non finiscono qui, si scoprirà che il caro Cam è anche suo vicino di appartamento, coincidenze?
Avery è davvero senza parole, per quanto il ragazzo possa esser bello, il suo ego è fin troppo grande per le orecchie di Avery ed averlo come vicino di casa potrebbe diventare il suo peggiore incubo.
Cam diventerà una presenza sempre più invadente nella vita di Avery.
Inutili saranno gli sforzi di lei di allontanarlo e di certo i suoi migliori amici, Brittany e Jacob, non le saranno d’aiuto…ANZI saranno i primi a tentare disperatamente di aiutare Avery ad ammettere che il caro Cam non solo sia uno schianto ma anche un buon partito!

Beh non aggiungo altro! Vi lascio a questo fantastico libro! Sappiate solo che dopo averlo letto vorrete anche voi passare le domeniche mattina facendo colazione con le uova!! 🙂 capirete poi perché!
Una storia d’amore davvero divertente, con tanti colpi di scena!

Jennifer come al solito non mi deludi! Tuttavia a differenze di racconti precedentemente recensiti di questa autrice, ci troviamo di fronte ad un vero YOUNG ADULT, quindi le scene osé (se possiamo definirle così) sono molto più esplicite rispetto agli altri racconti, proprio perché il genere vuole che sia così, quindi non scandalizzatevi se siete abituati ad una Jennifer più sobria e di punto in bianco vi ritrovate a momenti intimi più dettagliati! Jennifer non ha fumato né bevuto nulla! Semplicemente ha seguiti a pieno lo stile Young Adult!

I personaggi sono fantastici, Avery è molto timida ma quando Cam la fa arrabbiare non ha problemi a terra fuori le unghie!
Cam non solo è bello ma anche dolce, anche se inizialmente lo vedremo vantarsi solamente del suo essere bellissimo e irresistibile! 😉

Detto ciò…

Buon lettura!
Un abbraccio
G.

Il Problema é Che Ti Amo – Jennifer Armentrout

51s8flijzvl-_sx328_bo1204203200_

 

Ciao a tutti cari Readers!
Ormai l’estate ci ha abbandonato, è arrivato l’autunno e possiamo dare il via al periodo “copertina-tè e un buon libro”…..anche se, escludendo tè caldo e copertina, è sempre un buon momento per leggere, anzi penso sia l’attività che preferisco 😛

Ma bando alle ciance! Oggi vi parlerò di uno degli ultimi racconti della nostra amata Jennifer Armentrout!

TRAMA
Non smettere mai
di credere nell’amore

Da quattro anni, il silenzio è lo scudo che la protegge dal resto del mondo. Circondata dall’affetto dei nuovi genitori adottivi, Mallory Dodge ha cercato di superare i traumi del passato, di convincersi di non avere più bisogno di essere invisibile, ma le cicatrici dell’anima bruciano ancora e non le permettono di dimenticare. Ecco perché dover frequentare l’ultimo anno di liceo in una scuola pubblica, dove sarà costretta a uscire dal guscio, la terrorizza. Tuttavia è proprio a scuola che accade l’inaspettato: tra i suoi nuovi compagni c’è Rider Stark, l’unico raggio di sole nella sua infanzia da incubo, il ragazzo che in più di un’occasione l’ha protetta dalla violenza del padre affidatario. Rider però è cambiato: ha un atteggiamento arrogante, una pessima reputazione e pare che sia invischiato in una rete di cattive compagnie. Anche se, dietro quella maschera da sbruffone, Mallory riconosce ancora il suo eroe d’un tempo… un eroe per di più molto affascinante.
Eppure gli anni trascorsi lontano da Mallory hanno segnato profondamente Rider, che ben presto si troverà davvero nei guai. E Mallory sarà la sola a poter fare la differenza. Ma riuscirà a far sentire la propria voce e a battersi per il ragazzo che ama, o la paura la farà tacere per sempre?

«Non ho bisogno che tu mi difenda. Ho bisogno di…»
Lasciai la frase in sospeso, perché lui si era portato la mia mano al petto e sentivo battere forte il suo cuore.
«Di cosa, Mallory?»
«Ho bisogno di affrontare la situazione per conto mio. Non puoi proteggermi sempre.»
«Ma io voglio proteggerti.»

Il libro è autoconclusivo, il che è positivo, visto che siamo abituati alle mega seria da mille libri della Jennifer! Non che ci dispiaccia sia chiaro! Ma ogni tanto è un bene avere a mano libri autoconnclusivi, almeno non hai la foga e l’ansia di dover correre a leggere il libro successivo perché vuoi assolutamente sapere come finirà la storia!

Sarò onesta, non mi è piaciuto particolarmente, tra le mille opere che ho letto della Armentrout penso che questa si classifichi all’ultimo posto.
Mi aspettavo qualcosa di più da questo libro, probabilmente perchè ho da esempio racconti di un certo successo, sempre suoi, come la saga Lux, Wait For you ecc..

Mallory vive con la sua nuova famiglia adottiva da 4 anni, ha sempre frequentato lezioni private a casa, ma ha deciso che era tempo di uscire dal suo guscio e affrontare la vita e in particolare il vero ambiente scolastico e le relazione sociali.
Ha un passato molto travagliato, caratterizzato da orfanotrofi e case famiglia, in particolare una che l’ha segnata a vita, procurandole traumi psicologici così gravi da renderla quasi muta e asociale.
A fatica si apre con i suoi genitori adottivi, ma lentamente è riuscita ad instaurare un buon rapporto con loro. Grazie a loro e allo psicologo, è riuscita pian piano ad affrontare i fantasmi del passato e ad aprirsi man a mano un po’ di più!

Tutto sembra filare liscio durante il suo primo giorno di scuola, quando improvvisamente si ritrova in classe qualcuno di familiare.
Basta uno sguardo e si rende conto di aver a fianco a sé Rider, il bambino che visse con lei in quella orribile casa famiglia, quel bambino che l’aveva sempre difesa da quegli adulti che hanno traumatizzato la vita dei due ragazzini.
Rider stesso rimane sconvolto nel rivedere la sua Pesce dopo tanti anni! – direte “Pesce?” ebbene sì, i traumi che subì la bambina nel corso della permanenza in quella casa famiglia furono tali da renderla praticamente muta, tant’è che Rider le affibbiò il soprannome Pesce (muta come un pesce) penso sia il soprannome più brutto che si possa dare ad una persona, ma vabbè pensiero personale.

Entrambi sono felici di essersi ritrovati dopo anni, soprattutto sapere che entrambi adesso hanno una sistemazione stabile ed entrambi sono circondati da persona buone e realmente interessate al loro bene.
Rider, a differenza di Mallory, non è stato adottato ma è in una casa famiglia, composta dalla sua nuova nonna e i suoi nipoti (alcuni compagni di scuola dei ragazzi) che ormai sono come dei fratelli per Rider.
Rider passerà sempre più tempo assieme a Mallory, per raccontarsi tutto ciò che è stato fatto in quegli anni in cui erano separati e soprattutto perché Rider continua ad avere questo senso di dover proteggere Mallory e vuole assicurarsi che stia bene soprattutto psicologicamente.

Ma non sarà solo il loro passato ad avvicinarli, qualcosa di più profondo inizierà ad insidiarsi nei loro cuori.
I sentimenti tra i due cresceranno pagina dopo pagina…e si troveranno di fronte a sentimenti che vanno oltre la semplice amicizia..

Beh adesso non posso mica dirvi tutto eh!
Mi è piaciuto il fatto che i background dei personaggi fossero così dettagliati e precisi e soprattutto che questo loro passato travagliato abbia lasciato dei veri segni indelebili nella psiche dei due ragazzi, perché dico questo? Perché sono davvero troppe le storia dove personaggi con background tristissimi e devastanti superano il tutto tranquillamente grazie a non si sa cosa o chi, e alla peggio sono descritti con caratteri “leggermente chiusi” o “poco fiduciosi verso il prossimo” insomma un po’ di realismo!
Se la scrittrice/scrittore vuole personaggi con passati traumatici che renda il loro futuro/psiche altrettanto disturbati, almeno da rendere il tutto più realistico!
Sono mie idee!
Quindi diciamo che apprezzo il modo in cui ha strutturato i personaggi, i loro caratteri, background.

Non so dirvi esattamente cosa non mi è piaciuto, diciamo che non mi ha coinvolto emotivamente come hanno fatto gli altri, si i colpi di scena non mancano, ma c’è qualcosa che manca! Quel qualcosa in più che tutti i racconti della Jennifer di solito hanno!

Ovviamente non voglio dire che sia un libro osceno e da non leggere! Sicuramente lo consiglio se si vuole affrontare una lettura più soft rispetto ad una saga, ma ciò vale quasi sempre per tutti gli young adult autoconlusivi!

Beh vi lascio alle vostre letture!
Un bacio
G.

That Baby – Jillian Dodd

that-baby_7841_x1000

 

Ciao a tutti!
Eccoci qui con l’ultimo capitolo della saga di Jillian Dodd!

Che dire..avete presente quando finite una saga ed è come se una parte di voi se ne adunasse con essa? Tipo quando finiscono i telefilm…ecco ho provato questa sensazione!

Ma parliamo dell’ultimo esilarante capitolo di questa trilogia!

TRAMA

«È sorprendente come poche parole possano cambiare la vita. Si inizia con un semplice Ti amo. Ed è fatta. Come è successo a me. Jadyn è la ragazza che amo. La ragazza che ho sempre amato. Le nostre vite sono come singoli fili prodigiosamente tessuti insieme, un arazzo che ha uno squisito sapore di passato, presente e futuro. Ci sono molte cose che lei mi ha svelato e insegnato a capire. E poi sono arrivate quelle paroline che hanno fatto cambiare il senso ad ogni cosa: Aspetto un bambino…» Per Philip quello che sta succedendo è molto più di quanto avesse potuto pensare. E, a dire tutta la verità, quello che sta per accadere era davvero difficile da immaginare per chiunque. Emozioni forti, lacrime incontenibili e momenti esilaranti in questo ultimo, imperdibile episodio della trilogia che ha commosso e divertito i lettori di tutto il mondo.

SPOILER ALLERT:
In caso siate finiti qui per sbaglio e dovete ancora leggere i primi due capitoli vi consiglio di fermarmi! e cliccare ai seguenti link:

That Boy
That Girl

Jaydin e Philipp finalmente si sono sposati!
Sembra quasi incredibile che la nostra cara JJ sia riuscita a sposarsi senza mandare tutto a monte! Ditemi la verità anche voi nel libro precedente temevate che mandasse tutto all’aria vero?? Io l’ho temuto, ma immaginavo che la cara Jillian Dodd non ci avrebbe deluse!!

I novelli sposi si godono i lori primi momenti da sposini, la luna di miele, i progetti per la casa, la ritrurrazione per i nuovi uffici..tutto procede alla normalità e quella normalità piace da matti a JJ, quasi lei stessa fatica a crederlo!
Adora la sua vita con Philipp, i suoi migliori amici sono di fianco a lei, e nonostante la vita matrimoniale continuano a dedicarsi alla vita da “giovani” uscendo con i loro vecchi amici! Sembra tutto come un tempo, solo con qualche anno in più e qualche dovere coniugale in più 😉

Come ogni coppia che si rispetti, JJ si trova con una fantastica suocera, che però si intromette troppo nella loro relazione.
Mobili e arredo, ogni tanto la cara suocere appare con qualche aggeggio da regalare ai neosposini che prontamente JJ odia alla follia, e Philipp temendo di offendere la madre non aiuta la nostra Jaydin, creando così qualche dissapore tra i due coniugi.
Ma non solo, la suocere è già sul fronte di guerra per farsi dare dai due novelli sposi il famigerato NIPOTINO! ovviamente JJ non ne vuole sapere, anzi vuole godersi almeno qualche anno sola soletta con Philipp!

Qualcosa però cambierà le carte in tavola alla nostra protagonista.
Il ciclo ritarda e il test di gravidanza risulta positivo.
Cosa fare? I suoi progetti andranno in frantumi? Come farà a gestire una gravidanza e un bambino se ha appena imparato gestire la sua vita e quella matrimoniale?

Una nuova sfida per i nervi (spesso poco saldi) della nostra Jayden!
Come andrà a finire?

Sta a voi scoprirlo 😉

Cosa dire, un po’ mi è dispiaciuto vedere terminare questa saga, mi ero davvero affezionata a quei tre ragazzi! Soprattutto a JJ, che penso sia la più pazza e divertente protagonista di young adult mai letto!
Sono felice di vedersi “conclusa” l loro storia, e soprattutto che Danny sia un personaggio sempre molto presente.
Ovviamente dal secondo volume la storia si è incentrata di più su Phil e JJ per ovvi motivi, ma nonostante ciò la scrittrice è riuscita a lasciare sempre abbastanza spazio al personaggio di Danny, rendendola una figura sempre molto importante per Phil ma soprattutto per JJ.
Gli alti e bassi non mancheranno e spesso sono rimasta col fiato sospeso, nulla alla fine è scontato, ovviamente un happy ending è spesso definito scontrato, ma diciamo che il mondo in cui lo si raggiunge non lo è di certo !
Ma non aggiungo altro! Vi lascio alla lettura conclusiva di questa bellissima trilogia.

Buona lettura!
Un bacio
G.

Adam – Giovanna Roma

adam-cover

 

Ciao a tutti voi!
Eccoci qui con una succulenta recensione! 😉

Non smetterò mai di dirlo ma quando vengo contattata dalle scrittrici o dagli scrittori sono sempre al settimo cielo! Capisco che in fondo il mio piccolo e desolato blog ogni tanto riceve delle attenzione e non è poco! Diciamo che sono i piccoli premi durante questo percorso da blogger che ho intrapreso!

Sono stata contattata dalla scrittrice del libro di cui vi parlerò oggi, lei è Giovanna Roma!
Avevo già sentito parlare di lei tramite un’amica che aveva letto una sua precedente saga che non ho ancora letto! E quando mi ha contattata per dedicare uno spazio al suo ultimo racconto, beh non potevo certo rifiutare!

E’ la prima volta che mi trovo a leggere un racconto Dark Romance, per chi non lo sapesse questo genere è solitamente sconsigliato alle giovanissime, in quanto i contenuti sessuali sono espliciti e spesso ci possono essere accenni a violenze sia fisiche, sessuali che psicologiche che magari una ragazzina fatica a capire o a leggere mentre giovani donne (non voglio darmi troppo della vecchia ho solo 25 anni !) possono leggere senza rimanerne troppo sconvolte!
Detto ciò se vi sentite deboli di cuore lasciate perdere, soprattutto perché so che questo è un genere spesso troppo criticato, quale donna vuole leggere libri su violenze sessuali, violenze fisiche o psichiche? certo avete ragione, ma si tratta di fantasia né qualcuna di noi ha mai detto di sperare in questo genere di relazioni (di certo non sono il tipo sono troppo romantica!) ma non per questo schifo questo genere letterario. Cari moralisti insomma fatevi una dose di fatti vostri, è un libro, è fantasia e ad ogni modo finiscono con il “felici e contenti” il più delle volte, e comunque sarò pazza ma sono certa che ogni tanto racconti così bisogna leggerli e secondo me sono più veri questi di tutte le storie lovvose e coccolose che leggiamo nei classici young adult!

Dopo questa lunga premessa -Giovanna scusami ma ci tenevo che i moralisti non arrivassero a disturbarci! 🙂 – sono pronta a parlarvi di Adam!

TRAMA
Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita.
La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice.
Solo. Letale. Killer.
Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota.
Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me.
Soltanto il baratro.
Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro.
Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali.
Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose.
Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa.

Inizia la caccia.

Inizio la fuga.

Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono.

Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun’altra.

Come ho letto la trama ho subito detto a Giovanna che non avrei solo accennato alla sua nuova opera, ma che sarei stata felicissima di leggerlo e recensirlo.
Trama davvero coinvolgente, non potevo non leggerlo! vi dirò mi trovo in difficoltà nella recensione perchè a differenza delle solite dove racconto un minimo di storia, qui mi tocca non raccontarvi molto, perchè rischierei di spoilerare troppo ma davvero troppo! cercherò di dirvi il giusto senza far arrabbiare Giovanna ! 😉

Adam è un sicario, uccide su commissione, un uomo tanto freddo quanto letale.
Ma letale non è la sua sola unica caratteristica, è un uomo dallo sguardo profondo che attirerebbe qualsiasi donna. Possiamo dire che i suoi occhi e il suo fascino sono armi letali tanto quanto il suo arsenale, e le donne non possono non cadere intrappolate da quello sguardo.
Ovviamente è un uomo di bell’aspetto fisico asciutto ma ben definito, e personalmente parlando ho trovato che il suo asso vincente non fosse il bel faccino o il fisico scolpito ma gli occhi, nel racconto troverete più volte i piensieri e l’umore di Adam descritto attraverso ciò che Eleanor legge dai suoi occhi (ovviamente tra poco scoprirete chi è Eleaonor!)Quegli occhi saranno sempre la chiave per interpretare quell’uomo misterioso.

E adesso parliamo di Eleanor, una spogliarellista che ci tiene particolarmente a non essere scambiata per una prostituta (e anche io ci tengo a farlo notare!), ha un passato oscuro che la tormenta e in una vita come la sua ballare non le basta per distogliere la mente dai fantasmi del passato, la sua arma vincente contro i suoi ricordi è la cocaina. Non passiamo a conclusione affrettate perchè si droga e balla mezza nuda o nuda! Devo dire che creare personaggi con questo tipo di problematiche causate da infanzie rovinate sia decisamente più realistico e coinvolgente del personaggio con traumi infantili ma che al massimo è solo un po’ scontroso – che è ciò che troviamo in quasi tutti gli young adult di oggi – non voglio schifarli lo sapete che mi piacciono, però ciò che Giovanna scrive è più realistico e logico a livello di psiche del personaggio, insomma è più reale avere personaggi problematici che personaggi che superano tutto con un sorriso sulle labbra! Spero di essermi spiegata bene 😛
Eleanor Appare sicura di sé, nonostante un passato che continua a tormentarla, riesce a mascherarsi bene, sa cosa vuole un uomo e sa farsi desiderare, sa di essere bella e decisamente il suo corpo è la sua arma migliore! E’ molto giovane ma determinata.

Sin dall’inizio i modi di Eleanor mi hanno fatta ridere, le rispostacce alle colleghe, i pensieri più assurdi che le passano per la testa, per non parlare dei battibecchi che leggerete tra lei e Adam, o i suoi tentativi inutili di scappare dalle grinfie del sicario più sexy mai visto!

L’incontro iniziale tra i due è tanto casuale quanto fatale, ma sarà fatale solo per lei o anche per lui ?
Non posso dirvi altro e mi spiace, ma credetemi vi rovinerei davvero l’intero libro!

Sappiate solo che Eleanor tenterà di scappare dalle grinfie del sicario, ma sarà totalmente inutile non solo fisicamente ma anche psicologicamente, qualcosa in quell’uomo pericoloso la attrae, non riesce a non lasciarsi imbambolare da quello sguardo intenso ma sa benissimo che un passo falso potrebbe costarle la vita, in fin dei conti lui UCCIDE le persone, è un sicario e lei un testimone scomodo….

Per Adam sarà tanto divertente quanto esasperante dover tener in vita un testimone scomodo, soprattutto quando questo testimone è Eleanor, tanto bella quanto difficile da gestire, i vari tentativi di fuga metteranno a dura prova i nervi del sicario, ma in fondo deve resistere, in quanto lei ha qualcosa che serve ad Adam…cosa? Eh eh eh leggete e lo scoprirete 😉

Solitamente sono più descrittiva lo so, ma in questo caso penso non sia possibile dare ulteriori informazioni, non solo perchè si rischia davvero lo spoiler, ma soprattutto perchè certi momenti non possono essere descritti DEVONO ESSERE LETTI!

Ho divorato il libro, in pochi giorni l’ho finito, sono stata travolta in una maniera impressionante, sono onesta non lo avrei mai detto che il genere dark romance potesse coinvolgermi così tanto!
Vi dirò di più, nonostante sia una genere basato su contenuti sessuali espliciti, l’ho trovato poco volgare, ho trovato mille volte più volgare la saga After di Anna Todd che dovrebbe essere un young adult e basta. Ovviamente certe scene sono davvero molto esplicite, e anche i dialoghi, ma non è esagerato, diciamo che ciò che è dark viene moderato e scritto nei momenti giusti e nel modo giusto !
E sono sicura che non sia facile scrivere questo genere di scene senza rischiare di cadere nel banale, nel troppo volgare, soprattutto perché chi scrive vuole coinvolgere al massimo chi legge e basta davvero poco per cadere in errore! Beh non è questo il caso, Giovanna è riuscita a tenermi incollata il libro, pagina dopo pagina!

Ci vuole del talento secondo me per questo genere di libri, cadere in errore è un attimo, ma non è questo il caso! Giovanna Roma è stata all’altezza della situazione e sicuramente tutte noi adesso un po’ ce lo sogniamo un Adam tutto per noi! 😉

Adesso non mi rimane che attendere i 2 sequel!

Beh non ho altro da aggiungere se no….CORRETE A LEGGERE ADAM!

Buona lettura

Un abbraccio
G.

That Girl – Jillian Dodd

that-girl_7776_x1000_zpsq91sw8xe

 

Ciao a tutti,
oggi proseguiamo con il secondo capitalo della saga di Jillian Dodd!

Mi raccomando se non avete letto ancora il primo volume, vi consiglio di andare a leggervi la recensione di That Boy

TRAMA
Si può sposare il proprio migliore amico? L’anello di fidanzamento che ho al dito racconta perfettamente la mia felicità. Mi sento così elettrizzata, con un futuro pieno di promesse, perché io so che è lui il ragazzo che voglio. Il mio principe. Il mio lieto fine. Ma poi il prete comincia a fare un sacco di domande. I suoi genitori dicono che non ho affrontato il mio passato. La notte ho gli incubi: sogno che le mie nozze saranno un disastro. Non riesco a trovare il vestito. Il mio migliore amico è convinto che io abbia intenzione di rovinare ogni cosa. Tutto improvvisamente mi spaventa e mi fa mettere in discussione ciò che mi sembrava una certezza.
Devo decidere. Sono disposta a rinunciare al vero amore per sempre, o devo ascoltare il mio cuore e sposarlo?

Abbiamo lasciato JJ alle prese con una bizzarra proposta di fidanzamento.
Philipp al primo appuntamento ha voluto mettere in chiaro le cose, ed eccoci davanti ad amici e parenti dei tre ragazzi, a festeggiare il fidanzamento tra JJ e Philipp (finalmente! Come han detto molti di loro!)

Beh ovviamente la nostra JJ non poteva reagire in modo normale!
Infatti la vediamo mollare l’anello di fidanzamento e prepararsi a fare un discorso ai presenti sui perché non può accetterà la proposta di Philipp (che aveva appena accettato in teoria ma vabbè conosciamo tutti gli sbalzi d’umore di JJ!)

Fortunatamente per lei vedere Philip con lo sguardo chino sull’anello, che lei gli aveva appena restituito, la fa ragionare.
Non può tirarsi indietro e infondo sa che non vuole dirgli di no, perché finalmente ha trovato il suo principe o almeno ha capito che LUI era sempre stato il suo principe!

L’intero libro si baserà sull’organizzazione pazza del matrimonio.
Inizialmente JJ ci tiene a spiegare di volere un “fidanzamento lungo” ma fortunatamente, la situazione cambierà! Causa forza maggiore (nessun bimbo non saltate a conclusioni affrettate!)
Devo dire che ho riso dall’inizio alla fine, JJ non ce la può fare!!
No scherzo! Però il disagio che prova in tutto il libro rende la storia divertente, e i suoi sentimenti e pensieri son ben descritti.
Il corso prematrimoniale, i preparativi, una suocera insistente, le sue paure…renderanno tutto davvero complicato per Jay, ma soprattutto teme che un giorno Philip possa stancarsi di lei e che il matrimonio possa finire in fallimento.
Insomma la crisi isterica di JJ è dietro l’angolo!
Riuscirà a prendere in mano la situazione e a coronare il suo sogno d’amore e sposare finalmente il suo principe azzurro?

Staremo a vedere 😉

Vi chiederete ma Danny? Tranquilli è presente anche lui! Diciamo che tende a passare in secondo piano, in questo volume i principali protagonisti sono Philip e Jay. Nonostante ciò Danny rimane una presenza importante per i due ragazzi, la loro amicizia è sempre solida e nulla potrà distruggerla, quindi tranquilli Danny sarà sempre pronto per aiutare Jay ad affrontare le sue crisi isteriche e a sostenere Philip nel sopportarle!
Ovviamente anche Danny, ormai sposato, avrà a che fare con una moglie un po’ problematica, ma il sostegno di Jay e Philip lo aiuteranno a superare ogni avversità e nel frattempo si è affermato nel mondo del football, realizzando il suo più grande sogno!

Ragazzi, io AMO questi libri, mi hanno totalmente coinvolta, le mille domande e pensieri di JJ diretti al lettore rendono il tutto più coinvolgente.
Sono davvero sempre più innamorata di questo racconto e la cosa che ho amato ancora di più è che nonostante questa parte del libro sia incentrata sul matrimonio di JJ e Philipp, la scrittrice è riuscita a non oscurare il tema dell’amicizia dei 3 ragazzi, tema che prevaleva nel primo! E’ riuscita a non oscurare Danny e il loro rapporto,ha mantenuto il giusto equilibrio nonostante il tema principale del racconto coinvolga 2 personaggi su 3!
La loro amicizia è e sarà sempre importante e MAI trascurata né dai personaggi né da Jillian!

Non vi resta che leggerlo!
Buona notte e buona lettura!
Un Bacio
G.

That Boy – Jillian Dodd

that-boy_7487_x1000

 

Ciao a tutti cari lettori! 🙂

L’estate è la scusa migliore per buttarsi nel mondo dei libri, spiaggia-sole-sdraio e libro, che dire? Mix perfetto! O almeno lo è per me!

Ho letto così tanti libri durante le mie ferie che ho il computer pieno di recensioni!

Durante la mia vacanza al mare, ho fatto un salto in una libreria e, come volevasi dimostrare, non ho resisto al fascino della carta e ho comprato la trilogia di Jillian Dodd:

That Boy
That Girl
That Baby

Beh che dire, probabilmente io ho un serio problema con i libri che mi coinvolgono più del dovuto, quindi in un giorno e mezzo ho letto il primo volume, e insomma in meno di una settimana avevo letto l’intera trilogia! (la divoratrice di libri!)

Ovviamente avendolo letto in tempi record vi farà capire quanto mi sia piaciuto! Non mi staccavo più dal libro, tanto ero curiosa di sapere come sarebbe andata avanti la storia!

TRAMA:
Uno si chiama Danny. È un ragazzo d’oro in ogni senso: occhi azzurri, capelli biondi, perfetto quando il vento lo spettina, ma anche quando il suo viso è coperto dal casco da football. Il ragazzo che ogni ragazza sogna. Stare con Danny è come vivere un’avventura. Il suo sorriso è contagioso, i suoi addominali duri da morire, e poi è un’indomabile testa calda.
L’altro è Phillip. Sono tutte innamorate di lui: capelli e occhi scuri, un sorriso perfetto e la voce più sexy che abbiate mai sentito. È il ragazzo con cui parlo tutte le sere prima di andare a dormire. Il ragazzo che mi salva, il ragazzo che può leggere i miei pensieri, che cerca di tenermi lontano dai guai, il ragazzo le cui braccia forti sembrano sempre trovare il modo di stringersi intorno a me. E quando mi sorride in quel modo, non riesco mai a dirgli di no.

Questa trama inganna…pensavo che si parlasse della solita ragazzina indecisa fra i due compagni di scuola…e invece NO! La trama non descrive bene la storia, soprattutto i due personaggi, Danny e Philipp sono entrambi fantastici, Phil viene descritto come un bad boy ma non lo è, o almeno non è il bad boy a cui siamo abituate noi lettrice (se lo paragoniamo al bad boy Hardin di After, Phil è un agnellino!).
Non capisco perché la trama sia stata scritta in questo modo! Sappiate che il libro è molto più bello di quello che possa sembrare!

Il racconto è scritto in prima persona, è strutturato come un dialogo tra la protagonista e il lettore, molte frasi brevi (a volte di 1/3 parole), molte riflessioni, è come se ci stesse mostrando la sua storia e ci raccontasse per filo e per segno ciò che provava in quel momento.
Magari può non piacere come metodo di scrittura, a volte ci sono frasi di 4 parole, punto a capo e un’altra frase corta, ma vi dirò che ciò non rovina la lettura anzi, è molto scorrevole e rende davvero l’idea di dialogo tra la protagonista e il lettore, mi sembrava di essere in un salotto con Jay che mi raccontava la sua vita, magari sfogliando vecchi album di foto. E’ stata una sensazione davvero piacevole durante la lettura.
Il racconto non segue un arco di tempo preciso, nel primo volume iniziamo col primo capitolo ambientato in quarta elementare, per finire a fine racconto al dopo college.
Ogni capitolo racchiude un particolare periodo di vita di Jay e dei suoi due amici, ci sono grossi salti temporali ma non rovinano per nulla la lettura, né lascia vuoti nella storia che possano impedire al lettori di comprendere dei passaggi. Tutto viene gestito al meglio per far sì che il lettore sia in grado di comprendere ogni singolo passaggio della storia.

Jay non è la solita ragazzina, tutta rosa e fiorellini, si sente un po’ maschiaccio e totalmente diversa dai soliti standard di ragazza a cui tutti sono abituati.
Il suo migliore amico è Philipp, sono nati e cresciuti insieme, i loro genitori si conoscevano da quando erano giovani e i due ragazzini han passato l’intera infanzia insieme. Lui è sempre pronto a correre in soccorso a Jay, col passare degli anni nulla cambierà, Phil è talmente affezionato a Jay da piantare in asso la fidanzata di turno per correre in aiuto alla sua migliore amica! Hanno un rapporto fantastico tanto che lui, da che hanno memoria, l’ha soprannominata “Principessa” (e appena scoprirete come è nato questo nomignolo capirete quanto poco di bad ci sia in Phil!)
Ma durante la loro infanzia qualcuno rovinerà il loro equilibrio: una nuova famiglia si è trasferita vicino a loro e un nuovo bambino è apparso; il suo nome è Danny, e JJ lo descrive come troppo sicuro di sé, altezzoso e antipatico e si domanda perché i genitori se lo siano portato dietro (i pensieri di Jay da bambina mi han fatto morire dal ridere! Ma sappiate che la nostra protagonista avrà sempre in serbo per noi qualche commento sarcastico per farci scoppiar a ridere!).
Jay vede Danny come una minaccia all’equilibrio tra lei e Philipp, ma alla fine ci vorrà poco per far sì che lei cambi idea sul nuovo arrivato e che Danny si trasformi nel terzo membro del gruppo.
I tre ragazzi diventano inseparabili,il tempo passa e arriva l’adolescenza, il liceo e i primi amori, ognuno dei 3 vive le proprie esperienze e la loro amicizia cresce sempre più e il loro legame è sempre al primo posto.
Ormai si stanno facendo grandi, le menti cambiano, ma non solo, anche il fisico cambia e JJ non può non notare quanto stiano diventando belli i suoi migliori amici, tutte le ragazze li desiderano e le fidanzatine con cui Danny e Phil escono proveranno sempre un senso di gelosia nei confronti di Jay, in quanto per i nostri boys lei sarà una presenza perenne, e loro stessi non vogliono che Jay venga allontanata da loro solo per qualche fidanzata gelosa, piuttosto lasciano la fidanzata!
Qui il lettore si pone la fatidica domanda: amicizia tra uomo e donna? Esiste davvero? O c’è sempre un fondo di attrazione?
Sicuramente l’attrazione fisica inizia ad essere una presenza costante, gli occhi ce li hanno tutti e due i ragazzi e  Jay è cresciuta ed è diventata veramente bella e, come detto prima, lo stesso vale per Danny e Phil.
Tuttavia sembra che tutti e tre vogliano negare l’evidenza e continuano la loro vita trascorrendo tempo insieme come buoni amici.

La loro amicizia cresce a tal punto che ognuno è indispensabile per l’altro.
Un legame stupendo, ma ovviamente i due ragazzi lentamente dimostrano di esser interessati alla loro JJ non solo come amica, ma come giovane donna.
Malintesi, incomprensioni e situazioni imbarazzanti renderanno questo romanzo davvero divertente, le partite di football in costume d’estate o le partite a strip-football in inverno renderanno divertente il vostro tempo assieme a questi 3 ragazzi.
Ma oltre alle risate ci saranno le lacrime, i momenti difficili dove Jay, Phil e Danny dovranno sostenersi a vicenda.

Siamo di fronte ad un romanzo diverso dai soliti young adult, non solo per il metodo di scrittura diverso dal solito, ma proprio dalla tipologia di storia.
Non si tratta della storia d’amore tra JJ e uno ragazzo bellissimo incontrato a caso.
Qui siamo di fronte alla crescita fisica e psichica di 3 ragazzi, amici per la pelle, che assieme affrontano tutte le fasi della loro vita, dall’infanzia, all’adolescenza, i primi amori e delusioni, le sfide della vita, il liceo, il college e il mondo del lavoro.
Nonostante la protagonista e voce narrante sia JJ, la scrittrice fa sì che il lettore possa conoscere anche lo sviluppo dei personaggi di Philipp e Danny, sapere cosa pensavo, come vivono i cambiamenti e come affrontano i problemi e le sfide che li coinvolgono.

Non ho note negative in merito, l’ho adorato, mi sono sentita totalmente travolta da questa storia.
Ho amato il fatto di poter vedere la crescita fisica e mentale dei personaggi, vedere la crescita di JJ e come lei vedeva i cambiamenti dei suoi due amici, tutto perfettamente descritto.

Bellissimo e travolgente, davvero consigliatissimo!

Buona lettura! 🙂
Un bacio
G.